Superbonus 110%: le novità per il 2022
Tempo di lettura: 2 minuti
HOME » NOVITA’ NORMATIVE E GIURISPRUDENZIALI » Superbonus 110%: le novità per il 2022

Superbonus 110%: ecco le novità per il 2022.

Con la Legge di bilancio sono stati prorogati la maggior parte dei bonus edilizi. Vediamo, di seguito, le informazioni di dettaglio.

Superbonus 110%

La detrazione spetta nei seguenti termini:

  • 110% per le spese sostenute fino al 31.12.2023
  • 70% per le spese sostenute nel 2024
  • 65% per le spese sostenute nel 2025

la detrazione spetta inoltre nella misura del 110% fino al 31  Dicembre 2022 per gli interventi effettuati da persone fisiche su edifici unifamiliari.
Ciò a condizione che al 30 Giugno 2022 siano stati effettuati lavori per almeno il 30% dell’intervento complessivo.

L’elenco dei soggetti ai quali si riferiscono le detrazioni per gli interventi edizili effettuati sono i seguenti:

  • condomìni
  • proprietari (o comproprietari) dell’intero edificio (con il limite delle quattro unità immobiliari)
  • persone fisiche, su unità immobiliari site all’interno dello stesso condominio o dello stesso edificio interamente posseduto, per gli “interventi trainati
  • ONLUS, organizzazioni di volontariato o associazioni di promozione sociale.

Attestazione di congruità delle spese

Con decreto del Ministro della transizione ecologica, da emanarsi entro il 9 Febbraio 2022, per talune tipologie di beni dovranno essere individuati i valori massimi ai fini dell’attestazione della congruità delle spese sostenute.

I prezzari individuati dal DM 6 Agosto 2020 “Requisiti” (ossia i prezzari regionali e i prezzari DEI) possono essere utilizzati come riferimento ai fini dell’attestazione di congruità sulle spese sostenute per i bonus anche diversi dal Superbonus.

Le proroghe degli altri “bonus edilizi

Prorogata, relativamente alle spese sostenute fino al 31 Dicembre 2024:

  • detrazione IRPEF 50% per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio di cui all’art. 16-bis co. 1 del TUIR (con limite di 96.000,00 Euro per unità immobiliare)
  • bonus mobili” (con limite di 10.000,00 Euro per le spese sostenute nel 2022 e di 5.000,00 Euro per le spese sostenute nel 2023 o nel 2024)
  • sismabonus” (detrazioni 50%, 70%, 75%, 80% e 85%)
  • sismabonus acquisti”, per gli acquirenti degli immobili di cui all’art. 16 comma 1-septies del DL 63/2013
  • ecobonus” per gli interventi di riqualificazione energetica degli edifici esistenti
  • bonus verde”.

Il “bonus facciate” è prorogato fino al 31 Dicembre 2022, ma con aliquota ridotta al 60% (anziché del 90%, spettante per le spese sostenute nel 2020 e 2021).


Potete leggere il testo integrale della Legge di bilancio QUI →

(torna alla pagina delle notizie)

close

Comments are closed