Tempo di lettura: < 1 minuto

L’Organismo Congressuale Forense, con delibera del 23 gennaio 2021, ha svolto una riflessione sulle ADR – ossia le Alternative Dispute Resolution (la procedure di risoluzione alternativa delle controversie) – ed ha proposto specifiche linee di intervento future in tema di arbitrato, mediazione e negoziazione assistita.

L’OCF sente la necessità di sviluppare un sistema complementare alla giustizia ordinaria e tale sistema può trovare nelle procedure di risoluzione alternativa delle controversie introdotte nel nostro orientamento la soluzione atta a permettere la veloce ed efficace soluzione dei conflitti nonchè lo snellimento del carico giudiziario (atteso il fatto che si proceda per vie “alternative”, senza ricorrere al Giudice.
Gli strumenti offerti dalle procedure ADR sono caratterizzati dall’imparzialità di chi gestisce la lite, dalla trasparenza dell’attività e dei costi, dalla durata limitata (non supera i 90 giorni), dal contraddittorio e dalla garanzia di un’informazione puntuale fornita alle parti.
Il ricorso alle procedure ADR può inoltre evitare che le parti, scoraggiate dai costi e dalla durata dei procedimenti giudiziari ordinari, rinuncino alla tutela dei propri diritti.

Anche il nostro Studio legale crede nei vantaggi offerti da tali procedure nella tutela degli interessi dei Clienti, tanto da avere tra i propri Soci due Mediatori iscritti all’Organismo di mediazione dell’Ordine degli Avvocati di Lecco ai quali potete far riferimento per ottenere maggiori informazioni in materia.

Vai al testo della delibera →

close

Categories:

Comments are closed