Le novità in tema di green pass
Tempo di lettura: 2 minuti
HOME » NOVITA’ NORMATIVE E GIURISPRUDENZIALI » Le novità in tema di green pass

Sono entrate in vigore oggi, 1 Settembre 2021 (e sino al 31 Dicembre prossimo), alcune novità in tema di green pass.

EccoVene un breve riassunto, utile per conoscere i cambiamenti introdotti e potersi organizzare di conseguenza.

La novità introdotte dall’1 Settembre 2021

Avevamo già avuto modo di elencare QUI → le attività per le quali, dallo scorso 6 Agosto 2021, l’accesso è consentito solo a coloro che possiedono il green pass.
Da oggi, 1 Settembre 2021, le novità in tema di green pass prevedono che la certificazione sarà inoltre richiesta:

  • al personale scolastico e universitario nonchè agli studenti universitari;
  • agli utilizzatori dei seguenti mezzi di trasporto:
    • aerei per il trasporto di persone;
    • navi e traghetti adibiti a servizi di trasporto interregionale (fatta eccezione di quelli per i collegamenti marittimi nello Stretto di Messina);
    • treni impiegati nei servizi di trasporto ferroviario passeggeri a lunga percorrenza (Inter City, Inter City Notte ed Alta Velocità);
    • autobus adibiti a servizi di trasporto di persone effettuati su strada in modo continuativo o periodico su un percorso che collega più di due regioni ed aventi itinerari, orari, frequenze e prezzi prestabiliti;
    • autobus adibiti a servizi di noleggio con conducente, ad esclusione di quelli impiegati nei servizi aggiuntivi di trasporto pubblico locale e regionale.

Gli aerei

Novità anche per coloro che debbono viaggiare in aereo.
Da oggi il green pass è obbligatorio anche sui voli nazionali.

Oltre al green pass verrà richiesta anche una autocertificazione che attesti di non aver avuto contatti con persone affette da Covid-19 negli ultimi due giorni dell’insorgenza dei sintomi e fino a 14 giorni dopo l’insorgenza dei medesimi.
Il termine è ridotto a 7 per i viaggiatori vaccinati.

Inoltre, una volta saliti a bordo, gli indumenti personali dovranno essere collocati nelle cappelliere e custoditi in contenitori monouso.
Durante i voli intercontinentali, la mascherina chirurgica dovrà essere cambiata ogni quattro ore.

Scuola ed università

Novità anche per l’accesso agli istituti d’istruzione.

Da oggi, green pass obbligatorio per tutti, studenti compresi, per accedere alle università.

Mentre nelle scuole, la situazione saà diversa tra personale e studenti.

Agli studenti non sarà (per ora) infatti richiesto il green pass.
Le lezioni si svolgeranno in presenza, con mascherina obbligatoria, e sarà mantenuto il divieto di accesso a coloro che hanno una temperatura corporea superiore a 37,5°.

Tutto il personale scolastico dovrà invece avere il green pass per poter accedere alle scuole e lavorare.
Coloro che ne saranno sprovvisti, non potranno accedere alle strutture scolastiche (nè, conseguentemente, insegnare) e verranno considerato in «assenza ingiustificata».
Dopo cinque giorni di assenza ingiustificata, il rapporto di lavoro verrà sospeso e l’insegnante/dipendente non riceverà più lo stipendio.
A sostituire il personale assente per mancanza di certificazione verde saranno dei supplenti.

I soggetti esenti dall’obbligo del green pass

E’ utile ricordare che il green pass non sia obbligatorio per tutti.
Ecco l’elenco delle persone, attualmente, esentate dall’obbligo di certificare il proprio stato di salute:

  • bambini sotto i 12 anni
  • soggetti esenti dalla vaccinazione per motivi di salute (condizione che deve essere attestata da apposita certificazione medica)
  • soggetti che hanno ricevuto una o due dosi di vaccino ReiThera nell’ambito della sperimentazione Covitar.

 


(torna alla pagina delle notizie)

close

Comments are closed