Furto commesso grazie all'impalcatura? Responsabili Amministratore del condominio ed impresa
Tempo di lettura: 2 minuti
HOME » NOVITA’ NORMATIVE E GIURISPRUDENZIALI » Furto commesso grazie all’impalcatura? Responsabili Amministratore del condominio ed impresa

Furto commesso grazie all’impalcatura? Responsabili Amministratore del condominio ed impresa.

Così si è espressa, implicitamente, la Sesta Sezione Civile della Corte di cassazione con una recente ordinanza.

Di seguito, vi proponiamo un breve approfondimento della questione.

Il fatto

La vicenda riguarda la richiesta di risarcimento formulata nei confronti dell’Amministratore e di un’impresa appaltatrice a seguito di un furto subito in un appartamento sito al quinto piano di un Condominio.

Il furto sarebbe stato infatti agevolato – o, meglio, reso possibile – dalla presenza di una impalcatura, posta a ridosso dell’edificio dalla ditta esecutrice dei lavori di manutenzione straordinaria.
Tale manufatto avrebbe infatti consentito ai ladri di raggiungere l’appartamento e di commettere il furto.

Le motivazioni

Sin dal primo grado di giudizio, il furto commesso grazie all’impalcatura è stato ascritto alla responsabilità, concorrente, dell’Amministratore del condomio e dell’impresa esecutrice dei lavori.

La Cassazione, nel rigettare il ricorso promosso da questi ultimi, ha infatti riconosciuto la rispettiva responsabilità:

  • dell’impresa appaltatrice ai sensi dell’art. 2043 c.c. per aver omesso la dovuta diligenza nel posizionare l’impalcatura ed impedirne l’uso improprio
  • dell’amministratore del condominio ai sensi dell’art. 2051 c.c. per l’omessa custodia.

L’orientamento della giurisprudenza in materia si è ormai consolidato.
E, oltre a quello qui citato, si rinvengono diversi e recenti precedenti: Cass. Civ., Sez. VI, ord. 22 Ottobre 2018 n. 26691; Trib. Reggio Calabria, Sez. I, sent. 11 Agosto 2021 n. 1150.

Le questioni d’interesse

In considerazione dell’orientamento della giurisprudenza, è opportuno che gli Amministratori di condominio e le imprese che posano le impalcature pongano attenzione a quanto, rispettivamente, potrebbe determinare la propria responsabilità in caso di furto.

Grava infatti sulle imprese l’onere di adottare ed installare tutti i presidi di sicurezza volti ad evitare che le impalcature possano essere impropriamente utilizzate per accedere agli appartamenti e commettere così furti.

Grava invece sugli Amministratori l’onere di verificare l’operato dell’impresa appaltatrice; ed, in particolare, la predisposizione da parte di quest’ultima dei citati presidi nonchè, eventualmente, la stipulazione di una polizza a garanzia dei furti.


Potete leggere il testo integrale dell’ordinanza della Corte di Cassazione n. 41542 del 27 Dicembre 2021 QUI →

(torna alla pagina delle notizie)

close

Comments are closed