Tempo di lettura: 2 minuti La revoca dell’assegno divorzile all’ex che ha ricevuto un lascito è possibile in caso di significativa modifica delle sue condizioni economiche.
Tempo di lettura: 2 minuti Il figlio di genitori divorziati, che abbia ampiamente superato la maggiore età e non abbia reperito una occupazione lavorativa stabile, non può soddisfare l'esigenza a una vita dignitosa mediante l'attuazione mera dell'obbligo di mantenimento del genitore.
Tempo di lettura: 2 minuti In fase di separazione coniugale, il contributo di mantenimento deve essere quantificato in misura idonea a garantire, in via tendenziale, la conservazione del tenore di vita matrimoniale al coniuge economicamente debole.
Tempo di lettura: 2 minuti La sopportazione delle infedeltà coniugali non esclude l’addebito della separazione. Questo è l’orientamento espresso dalla Corte […]
Tempo di lettura: 2 minuti Il Giudice può disporre l'immediata liberazione dell'immobile pignorato in forza dell'art. 560 c.p.c. allorchè l'immobile non sia più abitato dal debitore, ma esclusivamente dai suoi famigliari.
Tempo di lettura: 2 minuti La sussistenza delle condizioni previste dalla legge per l'ottenimento della quota del TFR va verificata al momento in cui nasce il diritto all'ottenimento del menzionato trattamento nei confronti del datore di lavoro.
Tempo di lettura: 2 minuti La distinta soggettività giuridica della società rispetto alla persona fisica che detiene le quote non ostacola l'imputazione degli utili non distribuiti al reddito.
Tempo di lettura: < 1 minuto La percezione dell'uso dell'apparecchio con modalità tali da consentire verosimilmente la videoripresa può essere idonea ad ingenerare nella persona offesa il fondato timore di patire una fastidiosa invasione della propria sfera privata, minandone la serenità d'animo nonchè ad arrecarle un turbamento effettivo e significativo.
Tempo di lettura: 2 minuti I contrasti inerenti il diritto del coniuge divorziato a percepire l'assegno divorzile nel caso in cui l'altro coniuge deceda prima che sia stato riconosciuto giudizialmente tale diritto.
Tempo di lettura: 2 minuti Non sussistono le condizioni per il riconoscimento dell'assegno divorzile senza che vi sia squilibrio economico-patrimoniale tra le parti.