Le novità introdotte nel Codice della Strada
Tempo di lettura: 3 minuti
HOME » NOVITA’ NORMATIVE E GIURISPRUDENZIALI » Le novità introdotte nel Codice della Strada

Le novità introdotte nel Codice della Strada, in vigore dal 10 Novembre 2021, mirano ad incrementare la sicurezza della circolazione e sono certamente d’interesse generale.

Le abbiamo quindi riassunte di seguito.

Circolazione

Modificato l’art. 191 del Codice della Strada, che ora prevede che quando il traffico non è regolato da agenti o da semafori, i conducenti devono dare la precedenza, rallentando gradualmente e fermandosi ai pedoni che transitano sugli attraversamenti pedonali o si trovano nelle loro immediate prossimità.
È previsto, poi, che i conducenti che svoltano per inoltrarsi in un’altra strada al cui ingresso si trova un attraversamento pedonale devono dare la precedenza, rallentando gradualmente e fermandosi, ai pedoni che transitano sull’attraversamento medesimo o si trovano nelle sue immediate prossimità, quando a essi non sia vietato il passaggio.

Sicurezza alla guida

Inasprite le sanzioni per chi usa alla guida il telefonino o qualsiasi dispositivo elettronico quale notebook, tablet o analoghi e per chi getta oggetti dal veicolo in movimento.
La multa per guida con il cellulare potrà arrivare fino a 2.588 Euro.
In più, sarà prevista la sospensione della patente da 7 giorni a due mesi. E nel caso di ulteriore violazione nel corso di un biennio la multa sarà compresa tra 644 a 2.588 Euro, mentre la sospensione della patente sarà da uno a tre mesi.

Neopatentati

Per il primo anno dal conseguimento della partente B, potranno guidare autovetture di potenza superiore a 55 kW (74 CV) e potenza massima pari a 70 kW (95 CV).
Ciò a condizione che sia presente una persona di età non superiore a 65 anni e con patente conseguita da almeno 10 anni.

Il foglio rosa avrà una durata di 12 mesi.
I tentativi per l’esame di teoria previsto per il conseguimento della patente d’esame saranno tre.

Monopattini

A partire dall’1 Luglio 2022 i monopattini dovranno essere provvisti di indicatori di direzione e di stop.
Quelli messi in circolazione prima di tale data dovranno adeguarsi entro l’1 Gennaio 2024.
Ridotta da 25 a 20 km/h la velocità massima dei monopattini fuori dalle aree pedonali. Nelle aree pendonali la velocità consentita sarà di 6 km/h.
Introdotto l’obbligo di fotografia al termine del noleggio, al fine di evitare la sosta selvaggia sui marciapiedi.

Parcheggi per disabili e “quote rosa”

Dall’1 Gennaio 2022 i titolari del contrassegno disabili potranno parcheggiare gratuitamente nelle aree di sosta a pagamento nel caso in cui fossero occupati gli stalli a loro riservati.

Introdotti anche i “parcheggi rosa”, ossia i posti riservati alle donne in gravidanza ed ai genitori con figli (presenti in auto) fino a due anni muniti di specifico contrassegno.

Sosta veicoli elettrici

Vietata la sosta alle auto elettriche o ibride che hanno terminato la ricarica del motore elettrico da oltre un’ora.
Il divieto non si applica dalle ore 23 e sino alle ore 7 del mattino, tranne che per gli spazi riservati ai punti di ricarica veloce e ultraveloci (oltre i 50 kW).

Pubblicità

Divieto di forme di pubblicità da contenuto lesivo dei diritti della persona costituzionalmente garantiti.
Vietata qualsiasi forma di pubblicità, presente su strade e veicoli, avente contenuto sessista, violento od offensivo, lesivo dei diritti civili e avente forma discriminatoria.

Auto a noleggio

Modificato l’art. 196 del Codice della Strada che disciplina le sanzioni commesse da un utente alla guida di una vettura presa a noleggio.
Sarà il responsabile dell’infrazione a rispondere e non la società di noleggio.

Destinazione ricavi da sanzioni

I ricavi derivanti dalla riscossione delle sanzioni pecuniarie irrogate dovranno essere pubblicati da ciascun Ente sul proprio sito web istituzionale, entro il 30 giugno di ogni anno.

Ambiente

Al fine di ridurre le emissioni di CO2 e l’inquinamento nei centri urbani è prevista una graduale limitazione alla circolazione dei vecchi mezzi più inquinanti adibiti al trasporto pubblico locale e alimentati a benzina e gasolio.
Queste le decorrenze dei divieti:

  • dal 30 Giugno 2022 sarà vietata la circolazione dei veicoli di categoria M2 e M3 con caratteristiche Euro 1
  • dall’1 Gennaio 2023 sarà vietata la circolazione alle stesse categorie di mezzi con caratteristiche Euro 2
  • dall’1 Gennaio 2024 il divieto sarà esteso ai mezzi Euro 3.

Potete leggere il testo integrale della Legge di conversione QUI →

(torna alla pagina delle notizie)

close

Comments are closed